Sondaggi politici elettorali, Meloni, sciopero

Leggi i sondaggi politici o intenzioni di voto ufficiali

Titolo:
Sondaggi politici elettorali, Meloni, sciopero
Realizzatore:
Termometro Politico


Domanda:
Cosa voterebbe se si andasse alle urne ora?

Risposta:
Partiti %
Fratelli d’Italia 29,2%
PD 19,5%
Movimento 5 Stelle 16,2%
Lega 9,6%
Forza Italia 6,6%
Azione 3,7%
Sinistra Italiana/Verdi 3,0%
Italia Viva 2,6%
Più Europa 2,3%
Per l’Italia con Paragone 2,2%
Unione Popolare 1,6%
Democrazia Sovrana e Popolare 1,5%
Altri 2,0%


Domanda:
Ha fiducia nel Presidente del Consiglio Giorgia Meloni?

Risposta:
Molto 26,3%
Abbastanza 16,2%
Poco 11,9%
Per nulla 45,0%
Non so/preferisco non rispondere 0,6%


Domanda:
Secondo lei oggi lo strumento dello sciopero è ancora utile?

Risposta:
– Assolutamente sì, ed è indispensabile sia usato di più, i lavoratori sono più sfruttati e schiacciati di un tempo anche perché si sciopera meno 30,0%
– Sì, ma va utilizzato in modo più intelligente, evitando mille piccoli scioperi locali, e facendone di più grandi e unitari 28,4%
– Ormai no, i tempi e i lavori sono cambiati, i sindacati non se ne sono accorti, dovrebbero utilizzare altre forme di pressione verso i datori di lavoro 23,7%
– No, per nulla, non lo è mai stato, è ed è sempre stato uno strumento puramente politico dannoso per tutta l’economia e i lavoratori stessi 16,4%
– Non so/preferisco non rispondere 1,5%


Domanda:
Gli stipendi italiani, a differenza di quelli negli altri Paesi, non sono cresciuti gli ultimi decenni, qual è secondo lei la ragione principale

Risposta:
– Perché le imprese italiane non sono state capaci di fare ricerca, innovare, realizzare nuovi prodotti e accrescere il valore di ciò che producono 13,9%
– Perché i governi italiani non hanno fatto le riforme necessarie, né incentivato la produttività , e hanno preferito bonus e misure di breve periodo 48,8%
– Perché la globalizzazione ha favorito le multinazionali e le delocalizzazioni, a discapito di artigiani e lavoratori delle piccole imprese del territorio 22,2%
– Perché abbiamo sbagliato ad aderire all’Unione Europea e all’euro 13,2%
– Non so/non intendo rispondere 1,9%


Domanda:
La riforma costituzionale proposta prevede l’elezione diretta del premier tramite un premio di maggioranza alla sua coalizione. Cosa ne pensa?

Risposta:
– Sono a favore, è necessaria per rendere il sistema più trasparente e dare stabilita al Paese 43,1%
– Sono a favore dell’indicazione di un premier per ogni partito o coalizione, ma sono contro il premio di maggioranza 8,0%
– Sono contrario all’indicazione di un premier prima del voto ma sono favorevole al premio di maggioranza per la coalizione o il partito vincente 5,4%
– Sono contrario in toto. Si tratta di una deriva autoritaria, in cui si distorcono la volontà degli elettori e le prerogative del Presidente della Repubblica 36,2%
– Non importa. Premier, Presidente della Repubblica e Parlamento contano sempre meno, oramai le decisioni le prende la finanza internazionale 5,1%
– Non so/non intendo rispondere 2,2%


Domanda:
Secondo la riforma proposta se il governo cade il Presidente della Repubblica può nominare premier solo un altro deputato della coalizione vincente, oppure si torna al voto. Cosa ne pensa?

Risposta:
– È giusto, devono finire i tempi dei governi tecnici non eletti, dei ribaltoni, degli inciuci 44,4%
– È giusto in parte, sarebbe meglio prevedere più di due premier possibili e non importa che sia deputato, ma che sia votato dalla coalizione vincente 5,0%
– È sbagliato, è una forzatura, ma sarei a favore della sfiducia costruttiva come in Germania per avere più governabilità 22,1%
– È del tutto sbagliato, si tratta di una violazione delle prerogative del Parlamento e del Quirinale e dell’assenza di obbligo di mandato dei deputati 25,6%
– Non so/non intendo rispondere 2,9%


Vai alla home di: “Ultimi sondaggi politici”
e leggi tutti gli ultimi sondaggi pubblicati
home ultimi sondaggi politici elettorali intenzioni di voto


Conclusioni …

Estensione territoriale:
Italia
Metodo di campionamento:
Campione rappresentativo dell’universo di riferimento per sesso, età, area geografica e condizione professionale – Campionamento probabilistico – Ponderazione dei dati per il riporto alle proporzioni presenti nell’universo di riferimento
Rappresentatività del campione:
Metodologia CAWI. Interviste web. Elaborazioni SPSS