Sondaggio politico: Caro affitti e proteste in tenda

Leggi i sondaggi politici o intenzioni di voto ufficiali


Titolo:
Caro affitti e proteste in tenda
Realizzatore:
Sondaggi BiDiMedia
Committente:
Associazione Bidimedia
Acquirente:
Associazione Bidimedia
da Data Realizzazione:
31-05-2023
a Data Realizzazione:
07-06-2023
Mezzo di comunicazione di massa:
sondagg ibidimedia
Data Pubblicazione:
12-06-2023
Popolazione di riferimento:
popolazione italiana maggiorenne residente nel territorio italiano
Estensione territoriale:
Italia
Metodo di campionamento:
campione rappresentativo della popolazione di riferimento per provincia di residenza, genere, istruzione, età, condizione lavorativa ed ampiezza del comune di residenza, ponderato per voto pregresso
Rappresentatività del campione:
+/- 2,9% per una percentuale stimata del 50,0%, con un intervallo di
confidenza al 95%
Metodo raccolta informazioni:
CAWI (rilevazione telematica su Panel)
Consistenza numerica campione intervistati:
1128 intervistati su 1890 contatti totali.
Tasso di risposta utile complessiva: 60%

Domanda:
Le “proteste delle tende” degli studenti contro il caro affitti sono a suo avviso giustificate?
Risposta:
Sì, è un tema rilevante nelle grandi città, che mette in difficoltà i
giovani: 52%
Il caro affitti nelle città è un problema reale, ma queste proteste
studentesche sono inutili o realizzate solo per attirare l’attenzione: 30%
No, il tema del caro affitti non è rilevante, sono normali dinamiche di
mercato: 9%
Non ho un’idea precisa sul tema/Non so: 9%

Domanda:
Di chi sono a suo parere le principali responsabilità nel fenomeno del caro affitti?
Risposta:
Del governo centrale: le politiche giovanili sono carenti a livello nazionale e non danno agli studenti gli aiuti necessari nella situazione economica attuale: 28%
Degli enti universitari, che non hanno predisposto adeguati alloggi per studenti fuori sede, come si usa in altri paesi (studentati, campus, ecc): 22%
E’ un fenomeno senza una responsabilità precisa: gli alloggi nelle grandi città è normale abbiano affitti elevati, saliti ulteriormente con
l’inflazione degli ultimi mesi: 16%
Dei locatori: troppa avidità ha portato ad una gara al rialzo dei prezzi
senza controllo: 14%
Degli enti locali, che avrebbero potuto calmierare i prezzi degli alloggi: 6%
Degli studenti stessi: volersi spostare ad ogni costo tutti in poche città ha provocato un aumento dei prezzi incontrollato in quelle sedi: 5%
Non ritengo il tema rilevante/Non so: 9%

Domanda:
Le proporremo ora alcune aree di intervento possibili per arginare il
fenomeno del caro affitti. Indichi quelle secondo lei più efficaci
Risposta:
Nota: possibili massimo due risposte
E’ necessario un piano di ricostruzione di campus e studentati, anche fruendo delle risorse del PNRR: 57%
Serve un tetto al prezzo degli affitti, con sgravi fiscali per i locatori,
come già realizzato in Spagna: 39%
Vanno incentivati gli studi nella città più prossima alla residenza e le
lezioni a distanza, prendendo spunto del periodo del Covid e limitando così il numero di fuori sede: 15%
Gli enti locali dovrebbero limitare gli immobili destinati al turismo (tipo
Airbnb, affitti brevi ecc) per aumentare l’offerta abitativa per i locali:
12%
Gli studenti dovrebbero valutare meglio dove iscriversi all’università,
privilegiando sedi meno richieste e di conseguenza meno care: 11%
Non sono necessarie azioni specifiche, trattandosi di normali dinamiche di mercato che si autoregola in base alla domanda e all’offerta: 8% Altro: 7%

Domanda:
Le proteste degli studenti verso chi dovrebbero rivolgersi? Quali sono gli enti o le persone che dovrebbero agire per mettere in atto le soluzioni proposte nella domanda precedente?
Risposta:
Il governo: è necessaria un’azione a livello nazionale per arginare il
fenomeno: 45%
Gli enti locali: occorre un’azione mirata sul territorio: 18%
Verso sè stessi: gli studenti dovrebbero iniziare a rifiutare le offerte non congruenti e spostarsi altrove: 16%
L’UE: servono regole comunitarie valide in tutta Europa: 11%
Nessuno: non ritengo che il fenomeno sia rilevante o arginabile: 10%


Vai alla home di: “Ultimi sondaggi politici”
e leggi tutti gli ultimi sondaggi pubblicati
home ultimi sondaggi politici elettorali intenzioni di voto